Lettori fissi

lunedì 28 dicembre 2009

non mi ricordo

quando è nata questa passione sfrenata per le stoffine.
nell'89 facevo punto croce, alienante, croci tutte a dx, croci tutte a sx per chiudere il punto :)
quando entravo nelle mercerie, che erano già bellissime, uscivo sempre con qualche pezzo di stoffina, mi piacevano da matti e mi dicevo che prima o poi ne avrei fatto qualcosa.
il 2 ottobre '92 compro il mio primo libro di patch, solo foto senza istruzioni "america's glorious quilt", è un librone, di quelli che allora costavano + di centomilalire.
vediamo se lo trovo..
http://www.amazon.com/Americas-Glorious-Deborah-Harding-editors/dp/0883636603/ref=sr_1_2?ie=UTF8&s=books&qid=1262032140&sr=1-2

è dell'87 e, maledizione, è stato printed in japan.

proprio nell'89, quando ho preso la mia prima harley, a milano andava molto di moda tutto quello che era americano. avevano aperto un negozio in corso monforte con i piatti fiesta, con arredamenti americani pazzeschi ed avevano anche una pila di quilt da perderci la testa.
me lo ricordo ancora: il mio fidanzato me ne avrebbe regalato uno... non sapevo quale prendere, molti erano veramenti conciati male. io non avevo una macchina da cucire e non avrei nemmeno saputo usarla.
ecco quello che ho scelto:


è un matrimoniale enorme.
l'ho usato tantissimo, l'ho messo in lavatrice con tutte le attenzioni possibili.
ritoccandolo adesso mi viene da ridere, l'imbottitura è praticamente inesistente. ma cosa usavano?
o si è consumata con il tempo?
considerate che quando l'ho preso, il padrone del negozio affermava che era dei primi del novecento, o forse + vecchio, quindi, considerando le bufale per tirare sul prezzo, allora avrei detto che avesse una ventina d'anni.

e questo è il mio primo quilt.
ne avevo preso un altro, distrutto :(

ma poi, una volta cominciata la vera febbre dell'oro.... febbraio 2008 sono a parigi e vado a vedere un negozio bellissimo in cerca di stoffine.
sono uscita con stoffine, tante, veramente tante e due quilt primi novecento, così mi hanno detto le befane :)
io non ci credo mai, ma se voi lo toccaste, capireste sicuramente che ha almeno 40/50 anni.
eccolo:

il trapunto è a mano.
volevano spedirmelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
siamo pazzi?
bagaglio a mano of course!

è semplice e meraviglioso.
lo adoro, l'ho preso in un negozietto di fronte a notre dame dove voglio tornare.

è bianco, non giallognolo come nella foto.

2 commenti:

  1. questo post è meraviglioso, è bello sentirti raccontare come ti sei avvicinata a questa passione, bellissimi i quilt valgono la pazzia, pensa che in viaggio di nozze sono andata a Parigi quindi anche a Notre Dame ... miseriaccia non avevo ancora questa passione non l'ho neanche visto il negozio...ora non me ne sfuggirebbe uno :))) baciiiiiiiiii

    RispondiElimina
  2. Sono splendidi...e che lavoro che c'è dietro! Dei veri capolavori. A febbraio dovrei andare a trovare alcuni parenti in francia...se riesco faccio una scappatina anche a paris ed in questo negozietto...(speriamo!)

    RispondiElimina