Lettori fissi

domenica 24 giugno 2012

VERSO LA STELLA MICHELIN: SOUFFLE' AL FORMAGGIO

buongiorno a tutti,
oggi inauguro la mia nuova rubrica di cucina.
cuoche del web tremate!  Svelerò i miei segreti per un ottima riuscita del piatto, indicherò le dosi esatte (non le solite ricettucole tipo "prendete un pò di ricotta"), quant'è un pò? Ci vuole precisione!

ok, si parte:

ingredienti per il soufflè al formaggio:

  1. - un uomo disponibile a fare da cavia e che vi dirà comunque "tesoro... è squisito".
  2. uno stampo della capacità di 1,5 litri e 20 cm di diametro.
  3. 1/4 di litro di latte intero, fresco per favore.
  4. 40 gr di farina.
  5. 400 gr uova intere (6 circa, vanno pesate).
  6. 20 gr di burro per lo stampo.
  7. 200 cl panna fresca liquida.
  8. 50 gr burro.
  9. 100 gr gruviera grattuggiato.
  10. sale, pepe, paprika.

Preparate la bechamel: con latte, panna, farina ed i 50 gr di burro,  frullate bene gli ingredienti prima di metterli sul fuoco per evitare che si formino grumi.




separare i rossi dalle chiare. PRIMO TRUCCO PER LA BUONA RIUSCITA DEL SOUFFLE': LA DIFFERENZA CHIARE/ROSSI DEV'ESSERE SEMPRE DI UN ROSSO IN MENO, QUALUNQUE SIA IL NUMERO DELLE UOVA RISULTANTE DAL PESO.

Il rosso che avanza non si butta: dopo aver mangiato questa delizia vostro marito vi salterà addosso. Dopo qualche ora di sesso sfrenato, gli preparate uno zabajone e via che si ricomincia.

togliete dal fuoco la bechamel ed aggiungete, a caldo, il gruviera grattuggiato, sale, pepe e paprika.

fatela raffreddare ed aggiungeteci i rossi d'uovo ben sbattuti e con un pizzico di sale.
per ultimo le chiare montate a neve ben ferma.


unire i bianchi al composto con un cucchiaio di legno od una lecchiera: non mescolando, ma alzando il composto, movimento rotatorio dal basso verso l'alto. questa operazione dev'essere fatta velocemente ma delicatamente altrimenti i bianchi perdono l'aria che hanno incorporato durante la montatura.

imburrate il recipiente per il soufflè.
versate il composto che DEVE ARRIVARE AD UN CENTIMETRO DAL BORDO.
porre il soufflè in forno caldo a 180° per 20 minuti, trascorso questo tempo, portate il forno a 220° e fate cuocere per altri 20 minuti.



NON APRITE MAI IL FORNO DURANTE LA COTTURA, ALTRIMENTI IL SOUFFLE' SI SIEDE.

nel frattempo apparecchiate la tavola con amore: semplice e chic



servite immediatamente nello stesso recipiente


accompagnato da una buona Bonarda e ricordatevi che i veri buongustai non bevono mai acqua durante il pasto.

qualunque altra ricetta di soufflè, per esempio al gorgonzola, viene perfettamente applicando queste regole e, principalmente, facendo attenzione alla dimensione dello stampo, ai tempi di cottura. ed alla differenza rossi d'uovo e chiare, dimenticavo: le uova vanno tolte dal frigo un paio d'ore prima di adoperarle.

fatemi sapere se vi è venuto buono.

un abbraccio
Franci

















6 commenti:

  1. Non scherzare, Franci, facci conoscere la cuoca che tieni nascosta in cucina!!!!
    Non mi azzarderei mai a fare una ricetta così per una serata importante: e se si sedeva cosa gli raccontavi!?!? che volevi proprio fare un'omelette????
    Bacione Grazy

    RispondiElimina
  2. Gnam gnam! questo si' che e' una bonta'..credo piacerebbe tanto anke alla kakarona, che stasera e' andata a gustare il prosciutto , in quel di San Daniele in occasione dell'evento "Aria di Festa" che si tiene ogni anno.
    ...
    Graziella, troppo precisa questa ricetta...per me l'ha fatta lei x davvero!!!!!
    baciotti alla cuoca!

    RispondiElimina
  3. Franci, hai dimenticato un dettaglio importantissimo:
    "apparecchiare la tavola con amore: semplice e chic, RIGOROSAMENTE CON TOVAGLIETTA PATCH..o il soufflè si "siede" per lo spavento..

    bellissimo!! e presumo buonissimo..
    un abbraccio
    Orsy

    RispondiElimina
  4. certo che l'ho fatta io Vigni.
    ho dovuto lavare tutti i contenitori, il frullino, il robottino, non cucino da quando vivevo a torino ed ho voluto rompere il ghiaccio con qualcosa di speciale.
    mi sono dimenticata di dirvi cosa ho offerto per dolce: fragole fresche e dolcissime in una scodella con la grappa Mirabelle, la fanno in francia ed è secca ma leggermente fruttata........ una libidine!

    RispondiElimina
  5. Slurp deve essere BUONISSIMO questo gruvy soufflè!!!deliziose le tovagliette patch,raffinatissimo tutto il resto...ah l'amour....
    bacio
    Gruvy

    RispondiElimina
  6. ma dici sul serio? dove lo trovi un uomo che ti dice ottttimo se non gli piace ? penso che tu sia fortunata o che le ferie ti hanno giovato : comunque una sera lo faccio ciao

    RispondiElimina