Lettori fissi

venerdì 8 luglio 2011

LE PROMESSE NON MANTENUTE




Gli sprechi - "Ci costano 4 miliardi e mezzo l'anno - continua Belpietro -. Sono 110 e ci sono 110 presidenti e circa 4mila consiglieri, per un costo totale complessivo di funzionamento pari a 17 miliardi. A che cosa servono questi enti?". Il punto è che "fanno alcune cose che potrebbero essere tranquillamente svolte dalle regioni o dai comuni". Così, se il Parlamento si mette di traverso, "le province cercheremo di abolirle noi, sollecitando una legge di iniziativa popolare di rango costituzionale". Si tratta di raccogliere 50mila firme.

La sfida... - Libero lancia una sfida in particolare ad Antonio Di Pietro, il leader dell'Idv che si è detto favorevole all'abolizione. "Vedremo se la raccoglierà", chiosa Belpietro. "E' un'iniziativa che riguarda tutti gli italiani, senza distinzioni di sorta, di colore o di convincimento politico. Quindi - conclude il direttore - andremo avanti con questa battaglia, e speriamo che i lettori ci appoggino con le loro adesioni".

...raccolta da Di Pietro - E Tonino, subito, ha accolto la nostra sfida. Sul suo blog addita "la casta dei palazzi che continua ad autoalimentarsi" e annuncia "una serie di referendum articolati per l'abbattimento dei costi della politica". Tra le iniziative viene annunciata "una raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare, puntando a raccogliere ben più di 50mila firme per l'abolizione delle province".

Per partecipare alla nostra campagna mandate una dichiarazione di adesione all'indirizzo e-mail vialeprovince@libero-news.it, oppure un fax al numero 02/99966264 o una lettera alla redazione di Libero: viale Majno, 42 - 20129, Milano.


e se non vi piace Belpietro, non importa, andate sul blog di quell'ignorante al cubo di Di Pietro ed aderite qui:

http://www.antoniodipietro.com/2011/07/firma_e_ferma_gli_sprechi.html


io sono stufa di farmi prendere per il culo.

9 commenti:

  1. Ciao Franci! appena tornata e già sul piede di guerra?! ahahahah mi ci metto pure io,ovcors...
    Bacione

    RispondiElimina
  2. ciao franci dove eri andata?Potevi farci sapere....
    Ps. di pietro non lo posso guardare che mi viene un attacco di eritema da pannolino, gli altri le verruche ai mignoli.
    Il tg e i giornali scrivono per vendere non per informare---- meglio un vero documentario di bestie,,,,, un bacino Adk

    RispondiElimina
  3. Ciao Franci,la politica mi alza la pressione e per una che proprio leggera non è, non è bene...comunque volevo solo farti un salutino e se mal comune è mezzo gaudio, anche qui si schiatta dal caldo!!mi sono riguardata lo scaldotto coi gatti ed è proprio un bel lavoro, sei stata brava (pensare che volevi disfarlo).
    Un bacione e una arruffata a miciomiao!

    RispondiElimina
  4. ma voi due dove vivete?????????

    cazzarola, non sopporto le persone che non prendono mai parte in niente e che se ne infischiano di quello che succede intorno a loro.
    ma come cazzo fate???

    qui non si tratta di politica, ma dei soldi che fottono anche a voi due... forse vi piace farvelo mettere nel didietro, vi capisco.

    RispondiElimina
  5. I referendum mi fanno girare le palle:

    ci sono questioni, come il nucleare, che non possono essere risolte col voto dei cittadini i quali,giustamente, ragionano con la pancia, non con la testa...
    ovvio che se chiedi a chiunque se vuole la centrale nucleare nel suo orto ti dice di no ma che senso ha?
    non devi chiedere il mio parere, devi fare e basta, devi solo darmi la garanzia che lo fai bene!!!
    ti paghiamo, profumatamente, per questo,o no?

    In francia, di centrali ce ne sono 57, dico 57, buona parte a ridosso delle alpi, praticamente dietro l'angolo,che vogliamo fare?
    Fargliele chiudere perchè abbiamo paura?
    Continuare a comprare la corrente da loro per fare andare le nostre fabbriche e piangere perchè le fabbriche italiane,visti i costi di produzione, vanno in Cina?
    Fare la corrente coi mulini a vento?????
    QUALE VENTO??

    In Austria fanno le aste per avere i termovalorizzatori nelle loro regioni e noi paghiamo per portare da loro le immondizie di Napoli, ma che paese siamo???

    Detto questo,Franci, che magari non centra niente ma mi fa arrabbiare veramente,
    VOTERO' QUALSIASI COSA possa mandare a casa questa manica di succhiasangue impudenti e impuniti,di destra,di sinistra,di dovunque siano, tutti uguali senza nessun senso dello stato,senza dignità, che danno ai nostri figli un esempio schifoso di come ci si possa fare strada nella vita, che non se ne vanno mai,che fanno pena a guardarli e a pensare che sono quelli che ci rappresentano, che hanno il coraggio di dire che sì, le provincie sono inutili ma cosa ne facciamo adesso di tutti quei poveretti a cui diamo migliaia di euro al mese per non fare niente, se le aboliamo???
    stessa cosa coi forestali della Calabria, 17000 persone a libro paga per guardare le capre della Sila, 17000 voti manovrabili a piacere,che Vergogna!!!

    Questi fanno tutti schifo e Silvio è quello che in questo momento mi fa più rabbia di tutti, perchè non ha avuto il coraggio di provare veramente a cambiare le cose, un gagasotto, ecco, anche lui con il suo seguito di nani ballerine e saltimbanchi...

    e non bastasse,l'alternativa è la Sinistra, questa sinistra di checc'azzecca,vendole,prodi,mezzemaniche bersani,beltenebroso demagistris, baffinoskipper, sant'oro...

    CI salveranno loro, gratis naturalmente!!!

    PS: ho apprezzato il cazzarola, ma, santa merda, una riga dopo ti è scappato di nuovo cazzo...
    non va bene!!! :)

    RispondiElimina
  6. questo si che è un intervento!

    voi due la sopra, imparate!

    (chi è baffino skipper?)

    (^..^)

    RispondiElimina
  7. questo post me lo ero perso.
    io solo una volta ho votato sinistra ed è stato quando c'era Bertinotti,l'unico che a mio parere merita rispetto perché è l'unico veramente di sinistra gli altri non sanno neanche di stare al mondo.
    ora il mio orientamento politico è a destra però comincio ad essere delusa di Berlusconi e della politica in genere.
    Laura il tuo intervento mi piace un sacco.
    io sono fra quelle teste di c.... ,come i comunisti educatamente amano definire chiunque non la pensa come loro (che pena)che hanno votato no al nucleare.
    le vere teste di c.... sono loro.ipocriti.il nucleare è dappertutto,nella medicina,nell'elettronica,la vittoria del si non ha fatto altro che giustificare l'aumento dei prezzi di benzina e quant'altro.
    la questione delle province la ignoravo e ti ringrazio per la segnalazione Franci e visto che quell'ignorante di Di Pietro non lo reggo manderò una mail di adesione a Libero.

    RispondiElimina
  8. Laura io la penso come te, e ti faccio pure i complimenti per come l'hai scritto!
    In spiaggia per due settimane mi sono fatta letture assidue di Libero e sono a conoscenza della raccolta di firme per abolire tutte quelle provincie che di fatto succhiamo sangue e basta. Aderisco
    Ahimè ho anche letto della nuova manovra, altra questione succhiasangue....dove sono finiti i tagli alla casta????? Quelli là, di qualsiasi fazione e bandiera sono solo buoni a prendere i soldi, i nostri soldi. Mi hanno rotto i coglions.

    Invece di tagliare i suoi altissimi costi cosa fa la casta?? Lo sapevate che tramite una legge del 2006, avevano ridotto per un periodo di tempo i loro stipendi?
    Poi la corte costituzionale (la cito in minuscolo perchè per me farebbe meglio a chiudere pure questa) ha di fatto annullato la norma in questione (non ho capito perchè).
    Cosa hanno fatto i consiglieri della regione Puglia, per intenderci del Vendola? hanno avuto la faccia di merda di inoltrare formale richiesta per la restituzione dei "mancati guadagni" di quel periodo.
    La cifra è tra i 4 e 5 milioni di euro....poverini loro non guadagnano 800 euro al mese, non hanno da fare la fame ed i conti per arrivare a fine mese!!!!!
    loro guadagnano cifre da paura con molti più zeri, poverini c'è da compatirli per la loro tragica situazione economica
    devono vergognarsi pezzi di m.....
    mi girano e sono stufa anch'io di farmi prendere per il culo.
    Cat

    RispondiElimina